Torna alla pagina: Novità

Nando Snozzi | Delirio, destino e utopia

23.03.2018 - 18:45

IPOTESI PER UN’UTOPIA


«Lo spettacolo si svolgerà nello scenario dell’immaginazione. Una folle corsa palindroma sul percorso della mia memoria e delle mie esperienze, stravolte, reinventate, e l’incontro con diversi compagni di viaggio.
Ironizzando con il linguaggio di chi vende eccellenza a sbafo, di chi ottimizza il rendimento e massimizza la produttività, mi esprimerò con la creatività e la fantasia invece di avvilirmi». Nando dipingerà una fiaba di 200 metri. L’azione scenica porterà in movimento idee, scenari e situazioni che sveleranno i paradossi dell’arte e della società contemporanea intersecando musica, testi e immagini con la pittura come fulcro centrale dell’azione. Lo spettacolo sarà colorato e oscuro, con musica, testi, persone e sculture leggere in movimento. «L’azione vedrà in scena:
Zeno Gabaglio, Matteo Mengoni , due musicisti fatali; Ledwina Costantini e Attila il suo adolescente titanico; Patrizia Barbuiani, lettrice mobile; Nando Snozzi, pittore maggiordomo e regista. La Pittura: Gianni Hoffmann, braccio sinistro; Elio David, turista per caso; Claudio Tettamanti, lanciatore di graffitiin video; Antonio Gonario Pirisi, lo straniero in cerca di patria; due Sculture Sonore di Luca Marcionelli».

La mostra
Sarà visitabile dal 22 ottobre presso
l’Atelier Attila di Bellinzona.


Lo spettacolo
Dall’1. al 18 ottobre (Officine Ghidoni, Riazzino);
il 1. dicembre (Teatro Sociale, Bellinzona)

La versione del vostro browser è troppo vecchia per una visione ottimale del sito.