Torna alla pagina: Home

Negrellisteg – Una passerella lunga 160 m sopra la Hauptbahnhof di Zurigo

10.07.2019 - 09:45

 

Dopo uno specifico concorso pubblico, le Ferrovie Federali Svizzere e la Città di Zurigo  hanno commissionato alle Officine Ghidoni SA di Riazzino la realizzazione di un’importante passerella pedonale che attraverserà la distesa di scambi, peraltro molto trafficati, della stazione ferroviaria  Centrale di Zurigo (Hauptbahnhof). L ‘importante sviluppo sotterraneo della stazione e quello dei due lati longitudinali  delle linee d’entrata alla stazione, con stabili prevalentemente amministrativi, per facilitare il passaggio del traffico lento tra i due fronti, ha richiesto la realizzazione di una passerella aerea di ca. 160 m di lunghezza che collegherà Zollstrasse con Europaallee.

Si tratta sostanzialmente di un’opera da impresa generale essendo incluse nelle prestazioni  della ditta deliberataria la parte strutturale, la preparazione delle pile provvisorie e definitive e le fondazioni della passerella.

La passerella è caratterizzata sui due lati da  delle scale d’accesso elicoidali e dotata di due torri lift che, oltre a fungere da appoggio per la struttura, consentiranno il raggiungimento dell’impalcato anche ai diversamente abili e ai ciclisti i quali potranno attraversare il campo ferroviario in tutta comodità e senza interferire con gli utenti della ferrovia.  Oltre alle torri lift, per sorreggere la passerella, verranno  posizionate  8 colonne  in corrispondenza delle spalle delle due rampe che permettono ai convogli di raggiungere i marciapiedi  sotterranei.

L’impalcato, sommariamente  formato da un cassone metallico centrale e da due mensole laterali, verrà completato con un parapetto laterale particolarmente innovativo formato da una rete metallica speciale con andamento a zig-zag  e corrimano in legno. Per la struttura longitudinale rastremata della passerella è previsto l’impiego di acciaio ad alta resistenza, mentre per scale e parapetti molti degli elementi verranno realizzati in acciaio inossidabile. Il piano di scorrimento verrà realizzato con uno strato di asfalto fuso.

Considerando la densità di infrastrutture già presenti (binari, linee di contatto, elettrodotti, ecc.) e l’intenso traffico ferroviario, si tratta di una sfida tutt’altro che banale.
Visti i numerosi vincoli che richiedono importanti interventi preparatori sul sedime ferroviario per creare sia gli appoggi temporanei che quelli definitivi della struttura, le condizioni di montaggio saranno evidentemente estreme.
L’operazione di varo ( spinta del manufatto partendo da un lato) , certamente la soluzione meno invasiva in queste condizioni considerando anche la lunghezza e l’importante sbalzo che la struttura autoportante deve superare, sarà in ogni caso molto impegnativa e verrà eseguita partendo dal lato di Europaallee dove è prevista la realizzazione dell’implacato di sostegno e montaggio.

Da qualche settimana è iniziata da parte nostra la progettazione e il termine di completamento dell’opera strutturale è previsto per agosto 2020.
Certamente l’ acquisizione di questo importante progetto ha potuto concretizzarsi  grazie alle competenze dimostrate nella realizzazione  dell’ impalcato sopra la stazione ferroviaria di Berna e alla adiacente  Laupenstrasse. L’oggetto, se paragonato a questa  passerella, ha parecchie similitudini  ambientali e un simile grado di difficoltà.

 

Caratteristiche: Lunghezza totale ca. 161 m  |  campata centra 78 m   |   peso complessivo della struttura ca. 470 ton.

Committente: SBB | Immobilien Development | Zürich + Stadt Zürich

Ingegnere: Conzett Bronzini Partner AG | Chur   |   Diggelmann + Partner AG | Bern

Architetto: 10:8 Architekten GmbH | Zürich

Struttura e opere connesse: Officine Ghidoni SA | Riazzino

 

La versione del vostro browser è troppo vecchia per una visione ottimale del sito.